Grand Central… from Google

comincia a diventare realtà. E’ un progetto Google molto interessante che può far variare molto l’idea di utilizzo della telefonia nella nostra quotidianità. Per chi è pratico con la lingua inglese il video è assai istruttivo.

Si vede che le potenzialità del sistema telefonico – che qualche gestore mobile già aveva tentato di convergere su un’unica base con controllo via web di email, segreteria e sms – vengono espresse al massimo da Grand Central che in pratica diventa, per semplificare, un centralino fai da te.

Cosa è quindi Grand Central? E’ la possibilità di ricevere le stesse chiamate dai propri contatti come prima, ma in un modo completamente nuovo. Non sostituisce i telefoni cellulari, anzi. Vengono collegati assieme per essere aiutati a offrire molto di più. Per fare questo viene offerto One Number…for Life TM, un numero per la vita. Un numero che non è legato ad un telefono cellulare o a un luogo, ma che è legato all’utente. In pratica Grand Central va ad ottimizzare quello che finora è stato venduto come numero unico, il vecchio concetto dato ai centralini.
Il servizio, infatti, offre un unico numero che permette di rispondere a una chiamata con qualsiasi telefono che si desidera fino anche a conoscere se una chiamata è importante prima di rispondere.In pratica il sistema permette di:

  • Controllare i messaggi via telefono, e-mail o online sul vostro account;
  • Conservare tutti i messaggi online per sempre;
  • Registrare e memorizzare le telefonate;
  • Bloccare velocemente (e in maniera nascosta) un fastidioso contatto;
  • Sorprendere chi vi chiama con un messaggio vocale personalizzato;
  • Inoltrarei, scaricare e aggiungere note ai messaggi.

Come dice lo stesso servizio, Grand Central non è la tipica compagna telefonica ne’ tantomeno offre gli stessi servizi. E’ il modo con cui Google pensa di dare una rivoluzione al mondo della telefonia. Per ora sono negli USA e su invito (qui). Non resta che aspettettare i primi beta tester e di sapere se arriverà mai in Italia.

Giornalista, appassionato di TLC.