Wind in Corea del Nord

Non è proprio Wind, ma quasi ci siamo. Il primo gestore della Corea del Nord infatti sarà creato da , azienda che fa capo a quella Weather Investments che possiede il gestore italiano.

L’investimento è di 200 milioni di dollari ed altrettanto ne saranno spesi nei successivi due anni. L’obiettivo è di 100.000 clienti nella fase di start-up. Potrà sembrare poco per una nazione di oltre 22 milioni di abitanti, ma in pratica quella Orascom sarà la prima rete a libero accesso in una nazione dove è nato solo nel 2003 il primo gestore GSM, KPTC (). Un gestore creato dal Ministero delle Poste e Telecomunicazioni per lo più alle comunicazioni di servizio dello Stato e senza alcun accordo di roaming internazionale.

Orascom invece,partendo dalla copertura delle tre principali città nordcoreane con la nuova tecnologia 3G, prova a scuotere un mercato dove il cellulare sarà un oggetto di lusso ed esclusivo. Se il test sul mercato andrà bene proseguirà anche la fase di copertura, come ha ricordato lo stesso . Sicuramente l’imprenditore egiziano stavolta ha superato se’ stesso, scommettere su un mercato chiuso come quello della Corea del Nord non è da tutti.

[via Cellular News]

Giornalista, appassionato di TLC.