Il record di rimodulazioni di Vodafone

Se ne parla da tempo, ma – non paga di quelle del passato – ancora una volta Vodafone rimodulerà i suoi vecchi piani tariffati prepagati.

Una rimodulazione di massa difficile da riassumere. “Niente di male“, potrei anche dire guardando al contratto.

Peccato che, alla fin fine, sia un cliente e non un giurista. Quando si fa una scelta entrano in gioco anche diversi altri fattori: nel caso di una tariffa probabilmente un mix tra convenienza, scelta e fiducia. Ecco, parliamo di quest’ultimo punto.

Sono cliente Vodafone da oltre 15 anni, era l’agosto 1998 quando comprai la mia prima SIM Omnitel. Tante storie e quanti ricordi, ma non mi voglio dilungare. Torniamo ad oggi: sono cliente prepagato con la stessa sim Vodafone da oltre 10 anni.

Probabilmente gli ho dato fiducia. Anzi, sicuramente.

E Vodafone ha rispettato questa mia fiducia? Facciamo la persona razionale, quella che dovrebbe accettare “senza colpo ferire” la rimodulazione “perché il contratto la permette“.

La mia scheda prepagata ha avuto questa vita:

anno 2001: piano Autoricarica Immediata con opzione Eurobonus

agosto 2008: rimodulazione del piano con il nuovo Vodafone Autoricarica Ricevi  (assieme ad altri 30 piani…)

10 giugno 2012: Vodafone Autoricarica Ricevi diventa (leggasi terza rimodulazione) Vodafone Easy

Ora Vodafone Easy tiene lo stesso nome (grazie eh…) ma aumenta – nuova rimodulazione (la quarta sulla stessa sim) – i suoi costi al minuto di quasi un terzo.

Beh non ho molto da aggiungere. Direi che è l’ora di dire basta.

Ciao Vodafone…

Giornalista, appassionato di TLC.