Apple, tanto tuonò che arrivò il secondo anno di garanzia legale

Stamani un tweet mi “sveglia” dal torpore telematico

Facciamo un passo indietro.

Nel 2011 l’Antitrust italiana multò Apple per la garanzia annuale: “[..] secondo quanto ricostruito dagli uffici dell’Antitrust, anche alla luce di numerose segnalazioni arrivate dai consumatori […]  erano tali da indurre i consumatori a sottoscrivere un contratto aggiuntivo quando la ‘copertura’ del servizio a pagamento si sovrappone in parte alla garanzia legale gratuita prevista dal Codice del Consumo.

Ora tutto questo scompare.

Il sito Apple infatti ha un nuovo test con link: “I vantaggi di AppleCare Protection Plan si aggiungono ai due anni di garanzia del venditore previsti dalla normativa italiana a tutela del consumatore. Per maggiori dettagli, clicca qui.”

Si apre un .pdf in cui in pratica si spiega che finalmente anche gli acquisti su Apple.com e negli Apple Store hanno i due anni di garanzia italiana (io direi europea…). Da una prima sommaria lettura pare che la garanzia legale del venditore sia stata finalmente implementata. Ma con quanta fatica, “cara” (in tutti i sensi) Apple…

Giornalista, appassionato di TLC.
  • Ottima notizia! 🙂

    Bisognerà ora vedere come la norma sarà rispettata nella pratica: Apple è sempre stata molto aperta nel riparare gratuitamente (o sostituire con rigenerati) i prodotti malfunzionanti in garanzia “convenzionale”… speriamo che non diventino più stringenti con la garanzia di “conformità”.

  • con i rivenditori in “conformità” (ossia richiedendo l’intervento nel 2° anno a chi mi ha venduto il prodotto Apple) ho sempre avuto per ora sostituzioni con modelli rigenerati: mi stupirebbe se Apple facesse peggio di chi lavora in conto terzi

  • Alan

    Varrà anche per gli acquisti precedenti?

  • a quanto fa supporre Antitrust (e il relativo adempimento) direi di sì: comunque considera che si parla *solo* degli acquisti fatti direttamente da Apple. Negli altri casi – gestore o rivenditore – il 2° anno era sempre e cmq a carico di chi l’aveva venduto: c’era solo questo paradosso…

  • Pingback: Cara Apple ti scrivo / 2()