Garanzia Apple, intervento al rallentatore

Sembra che sia la notizia di oggi:

Al centro della disputa, sulla quale sta indagando l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, meglio nota come Antitrust, la durata della garanzia su iPhone, iPad e gli altri dispositivi prodotti dalla mela.

Eppure io leggevo già il 28 maggio scorso, ossia 3 mesi fa, che “nelle scorse settimane l’Authority ha deciso di avviare una procedura nei confronti della Apple e secondo i primi accertamenti compiuti la società della Mela, insieme alla catena di vendita Comet, proporrebbe un contratto di assistenza a pagamento senza chiarire al consumatore che il contratto si sovrappone temporalmente al secondo anno della garanzia legale che non comporta costi per il consumatore.”

Per chi (ancora) si fida del Televoto

Non ho mai nascosto la mia antipatia per il Televoto e per tutti i meccanismi cosiddetti premium relativi al mondo della telefonia. Non per questo vanno demonizzati.

Certo che il (ricco) bollettino Antitrust di lunedì riporta questa chicca per chi ancora utilizza il Televoto con beata ingenuità (e un buon portafoglio).

RTI è stata in parte perdonata (60 mila anzichè 100 mila) per una particolare pratica commerciale scorretta… la cosa più interessante è però sulle votazioni relative al Grande Fratello.

Leggete un po’…

Autostrade, un mancato avviso da 350.000 euro

Polo di NovoliIeri ero al GR del Mattino di Lady Radio. Per alcuni amici fiorentini quasi una prassi. Abbiamo parlato di vari argomenti, tra cui uno che forse ha suscitato qualche reazione tra chi ascoltava.

Seppur colmi di ironia, uno degli argomenti trattati assieme ad Andrea Vignolini è stato il problema del traffico ferroviario bloccato dall’incendio di Roma Tiburtina: un tema che ha aperto le possibilità di riflessioni (e alle battute, perché no?) sui servizi telematici offerti in ambito di trasporti. Un paio di battute hanno riguardato il servizio Wifi sui Frecciarossa (ancora gratuito, nda) e le non sempre puntuali segnalazioni di Autostrade sulla propria rete.

Una concentrazione di temi che ha fatto “sbottare” un ascoltatore. Però il caso ha voluto che proprio ieri pomeriggio arrivasse una sanzione per i disagi che i tanti automobilisti hanno sofferto nella neve lo scorso dicembre.

Destinataria proprio Autostrade SpA e il suo servizio di informazioni.