Finalmente una vera punizione per una rimodulazione

La notizia era uscita nei giorni scorsi, Wind è stata multata per aver rimodulato All Inclusive Digital Special dopo averla proposta a un “prezzo fisso per 5 anni”.

Interessante però è vedere cosa ha scritto oggi l’Antitrust, alcuni passaggi fanno ben sperare (specie per le rimodulazioni di tariffe a tempo determinato):

“[…] il professionista ha posto in essere una pratica commerciale aggressiva consistente nella generalizzata violazione dei diritti contrattuali dei consumatori perpetrata attraverso la rimodulazione coercitiva di un’offerta tariffaria alla cui stabilità il professionista si era impegnato, con l’imposizione al consumatore di un preciso comportamento attivo per poter effettivamente godere di un diritto da questi (già) vantato. […] Il professionista, infatti, sfruttando la propria posizione di supremazia, ha rimodulato anzitempo i contenuti e il prezzo dell’offerta e ha in tal modo disatteso i propri obblighi, violando in modo generalizzato i diritti contrattuali dei consumatori. [..]
Nel campo della telefonia mobile, infatti, in virtù dell’esistenza di rapporti contrattuali basati su SIM ricaricabili, funzionanti con credito pre-pagato e piattaforma tecnologica controllata dal professionista, quest’ultimo si trova nella condizione di poter eseguire in modo unilaterale le modifiche tariffarie pretese (attraverso una variazione della propria piattaforma) potendo altresì procedere al prelievo coattivo dal credito telefonico dei clienti […] in violazione degli impegni contrattuali assunti dal professionista e tradendo altresì l’affidamento legittimamente riposto dai consumatori – anche a fronte dell’univoca e massiccia campagna attraverso la quale l’offerta promozional e era stata divulgata – alla stabilità delle condizioni contrattuali promesse.
[..] In particolare, a fronte di un diritto contrattuale del consumatore a mantenere stabile per cinque anni, in relazione a contenuti prestabiliti, una tariffa di vantaggio, non può considerarsi lecita la condotta del professionista che pretenda di modificare anzitempo, in via unilaterale, le predette condizioni [..]

Speriamo che questa decisione valga “per sempre”.

PS: ah, Wind è stata sanzionata di 200.000€

Quelle tariffe (mobili) che non calano

Tanto entusiasmo la scorsa estate per una lunga serie di offerte dei vari operatori telefonici molto simili ma anche molto convenienti.

simcardI pacchetti “tutto compreso” erano arrivati a offrire ai clienti ricaricabili lo standard di 2GB al mese e con buone offerte sotto i 10 euro mensili.
Finita l’estate sono arrivate le offerte autunnali: assieme alla nuova stagione il vento freddo ha caratterizzato una decisa retromarcia tornando al misero (singolo) GB mensile e prezzi tendenzialmente più alti.

E non è bastato neanche il Natale, qualche piccola promo – niente di esaltante neanche da parte di un gestore “challenger” come si potrebbe ancora identificare H3G ad esempio – e sparute “Christmas Edition” più nel nome che nei fatti.

Non è cambiato il trend neanche in queste settimane: solo micro-novità e soprattutto tante proroghe… e il rischio è che le tariffe continuino a rimanere con prezzi che salgono non scendono. L’estate 2014 rischia di essere torrida…

2013, chiusura con i… botti (telefonici)

Chiudo l’anno con l’ironia del titolo di questo post.
stop-smsL’ultimo di un 2013 che mi ha sicuramente visto meno attivo tanto nel blog quanto su internet in generale. La vita a volte scorre con un ritmo a cui neanche i bytes riescono a star dietro.

Comunque si chiude un’annata che ha deciso, proprio il 31 dicembre, di lasciare dietro di se’ alcuni problemi che riguarderanno – con buona probabilità – anche l’inizio del prossimo. Tweet, status, forum… oggi sembra un giorno lavorativo convulso più degli altri, in realtà il 31.12.2013 ha deciso di finire con il… botto.

Perché?
1. Le sim Bip Mobile sono fuori servizio da ieri.
E’ un gestore virtuale con una piccola quota di mercato, ma 200.000 schede non sono uno scherzo per chi deve affrontare il problema (molto complesso e che vede diversi protagonisti in gioco).
2. E’ il giorno di una storica (e tribolata) rimodulazione.
Anche in questo caso non ci sono grandi numeri di clienti dietro, ma nemmeno così pochi da passare inosservata

…che dire, benvenuto 2014 e in bocca al lupo 😉