SMS di Natale? No, grazie

stop-smsSiamo a poche ore dal Natale, per chi ha semplicemente un cellulare da anni è diventato il giorno deglisms. Tanti, tantissimi, un numero sempre più in crescita di messaggini si muove tra il 24 e il 25 dicembre per l’invio degli auguri.

Beh, cosa c’è di nuovo? Che quest’anno personalmente dirò BASTA agli SMS di auguri. Perchè?

1. Perchè l’invio massivo di SMS è così impersonale che è come non fare gli auguri;

2. Perchè la ricezione di un numero elevato di SMS fa sì che si perda il senso stesso delle persone che ti stanno vicine;

3. Perchè non tutti coloro che mi contatteranno sono amici (eh sì, è lo stesso problema di Facebook dove già altri hanno chiesto la ‘differenziazione‘ tra amici e conoscenti), spesso sono nelle liste di invio solo perchè – è un’ovvietà… -  sono sulla… rubrica;

4. Perchè una cosa è scrivere un sentimento, una cosa dirlo a voce.

5. Perchè voglio combattere l’extraprofitto dei gestori sul SMS: inutile parlare di e riduzione delle spese voluttuarie quando poi si da’ spago al prodotto, per eccellenza, al “top” dell’indecenza tra il costo industriale e quello finale al consumatore.

Quindi in attesa dell’ultima puntata del 2008 sul (appuntamento a domani mattina, ore 8 nda) … AUGURI A TUTTI.

Mi raccomando! Mi basta sapere che mi pensate, risparmiate l’SMS. Farete un favore al vostro portafoglio e, probabilmente, anche a molti di coloro che perderanno (troppo) tempo nel cancellare centinaia di SMS durante la convivialità con i propri cari.