L’AGCOM, il consigliere e la figlia giornalista…

ContoTV…non è un nuovo trio a difesa del consumatore, ma il possibile conflitto di interessi che ContoTV ha evidenziato nella sua lotta “contro” Sky.

Marco Crispino, A.D. di […] : “L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, dal canto suo, avrebbe dovuto prendere una decisione sui costi che Sky vorrebbe applicare, ma ancora una volta questo non è successo. ” […] “Per questo motivo oggi Conto Tv ha formalizzato una istanza finalizzata ad ottenere l’astensione del consigliere AGCOM Roberto Napoli avendo appreso che la giornalista Monica Napoli, figlia del consigliere, sarebbe professionalmente legata a Sky.

[via CalcioToscano | Caso Sky: ContoTV chiede l’astensione del consigliere AGCOM]

Divertente e pruriginosa, alle nostre TLC mancava solo il gossip… comunque Crispino non è il primo a segnalare la cosa: guardate  l‘interpellanza 2/00232 dell’11 novembre 2006 alla Camera dei Deputati presentata dall’onorevole Emerenzio Barbieri (UDC):

[…] il dottor Roberto Napoli, nominato dal Senato in data 16 marzo 2005 alla Commissione per le infrastrutture e le reti, sempre facente capo alla Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, risulterebbe essere il padre di Monica Napoli giornalista professionista con un contratto a tempo determinato presso Sky Italia […] se non intendano promuovere iniziative normative volte a scongiurare che si verifichino eventuali sopravvenuti conflitti d’interesse.

Ah, comunque anche io sono curioso di sapere se e quando l’AGCOM dirà la sua sulla questione.