Arriva l’UMTS sulla Montagna Fiorentina. E poi?

Il progetto 1000 Comuni di Vodafone sbarca per la prima volta in Toscana.
Per l’esattezza a Palazzuolo sul Senio, provincia di Firenze. Non propriamente la “Montagna Fiorentina” geografica, ma il senso che volevo dare è di partire con una riflessione.

Ben venga l’iniziativa di Vodafone che porta il 3G in zone che, seguendo la sola logica commerciale, difficilmente avrebbero visto le nuove tecnologie UMTS.

Però, oltre ai mille comuni, sarebbe il caso di andare oltre. Magari in sinergia.

In Francia c’è un progetto per le cosiddette “Zone Bianche”, ovvero quelle aree senza copertura di rete da parte dei gestori mobili. Cosa fanno i cugini transalpini?

Hanno deciso di far condividere le installazioni ai tre operatori concorrenti in modo da fornire, almeno in GSM 900, la copertura a quelle aree. E’ un progetto che ha già qualche anno, non serve ad internet veloce la banda a 900 MHz ma serve alle chiamate di emergenza e tante altre “non banalità“.

Perché dico questo? Perché mentre si copre Palazzuolo sul Senio sempre a pochi km da Firenze si hanno aree dove cade la linea o strade nazionali (il Passo del Muraglione, ad esempio, o quelli che portano verso Palazzuolo stesso) senza segnale del gestore X, Y o Z (e magari di tutti assieme).

E’ davvero sconveniente pensare a un’attività di copertura a scopo di sicurezza di quelle strade appenniniche dove, seppur senza internet, sapere di poter chiamare almeno il 112 non farebbe certo schifo? 😉