La benzina e la corrente nel telefonino

Dopo Erg Mobile tocca ad Enel Mobile… o meglio ad EnelMia, il nuovo gestore virtuale su rete Wind.

Visto la delusione delle precedenti iniziative gli amici dello stesso WindWorld giustamente si chiede “se in questo caso avremo di fronte l’ennesimo operatore intenzionato “solo” ad offrire un “gadget” aggiuntivo ai propri clienti (per quanto molto conveniente), o se finalmente avremo un operatore virtuale vero, con la voglia di fare concorrenza a tutti (magari anche a Wind stessa). Chissà se anche questo operatore sarà, come Telepass Mobile o A-Mobile, gestito tecnicamente in tutto e per tutto da Wind, e si tratterà come i casi citati di un semplice re-selling di traffico telefonico preacquistato da Wind, che poi sarà offerto ai propri clienti a condizioni particolarmente vantaggiose o come regalo per la raccolta punti, o se sarà un operatore il più possibile slegato dalla gestione Wind.

Difficile dirlo, o forse conoscendo i trascorsi molto “intimi” tra Wind ed Enel, è facile pensare che si tratterà di un operatore “del primo tipo”.

Volete sapere la mia “previsione”? Ormai faccio il mago degli MVNO

9 risposte a “La benzina e la corrente nel telefonino”

  1. perchè non aspettate che prima venga pubblicizzata Enelmia, invece di parlare a vanvera?

    Un topolino mi dice che state toppando tutti clamorosamente….

  2. Sono sensazioni che vengono da due anni di MVNO: se EnelMia ci “smentirà” ne saremo tutti stracontenti. Non è che c’è un preconcetto di fondo, anzi! E’ che ad oggi l’offerta degli MVNO è stata piuttosto deludente… tanto deludente che nessuno degli MVNO neanche può fregiarsi di tale qualifica. Attendo il topolino!

  3. Anch’io penso che non vedremo alcun reale vantaggio nelle tariffe rispetto al gestore di appartenenza (Wind). Sarò tra i primi a gridare ai 4 venti le eventuali novità positive certo è che, sebbene interessanti, devono poter funzionare bene: una rete già satura, e Wind è già abbastanza satura, non so quale contributo positivo andrà a dare al mercato delle telecomunicazioni italiane!

  4. Enel aveva (e probabilmente ha e avrà) un peso maggiore rispetto a Auchan e Autostrade nei rapporti con Wind (sarà rimasto in wind qualche manager dei tempi enel, o no?). Che poi esca qualcosa di decente è un altro discorso, è anche vero che appena cambia la tariffa questo enelmia sarà già diverso rispetto a A e Telepass mobile, anche se non mi aspetto nulla di diverso da qualcosa di legato ai punti enel energia.

  5. Cara Clementina,
    Veramente quelle che sono state scritte su Windworld.org sono dei commenti basati su indiscrezioni.

    Si parte dal fatto, quindi, che in genere le indiscrezioni vanno confermate o smentite. E tra il confermare o lo smentire non ci passa molta differenza, una delle due azioni è necessaria comunque…

    Nella prima parte si dà la notizia, ovvero che Enel sarà MVNO su rete Wind. Nella seconda si formulano due ipotesi contrastanti, sottolineando come in Italia i MVNO esistenti siano quasi tutti presenti non per fare concorrenza nel campo delle TLC, ma per avere una marcia in più ciascuno nel proprio campo (grande distribuzione, autostrade, vendita di altri articoli etc)
    Poi si sottolinea come, fatto incontrovertibile e dimostrabile, i due MVNO presenti su rete Wind siano tra i meno svincolati dalla “casa madre” tra quelli presenti su mercato… al punto che offrono vecchie tariffe Wind, opzioni simili a quelle Wind, non possono fare MNP da o verso rete Wind, il call center è quello Wind, i sistemi di tariffazione sono quelli Wind, il traffico si controlla sui siti Wind…

    Sono così virtuali, che di diverso da Wind hanno solo il marchio e la rete di vendita… 😛

    Ora, se Enel, che è un vecchio azionista Wind, nonchè suo creatore, si vuole rilanciare nel campo delle tlc usando la rete Wind, dove starebbe il “parlare a vanvera”?

    Immagino nella provocazione (che deve restare uno stimolo e un pungolo, non deve essere una verità assoluta) che c’è un sospetto che sussurra che anche Enel dipienderà molto da Wind?

    Beh, felici di essere smentiti, e di riportare la smentita… non ci si sottrarrà certo a sottolineare un fatto molto positivo per il mercato italiano, solo per confermare una provocazione… 😉

  6. Scusate …ma erg mobile non è su rete wind, ma è su rete vodafone?

  7. si infatti, si deve essere sbagliato andrea trapani…
    o peromeno la sua frase:
    “””Dopo Erg Mobile tocca ad Enel Mobile… o meglio ad EnelMia, il nuovo gestore virtuale su rete Wind.”””
    pare far intendere che anche erg mobile utilizzi la rete di wind…invece
    come hanno anche indicato altri siti del settore, come per esempio cellularitalia qui:
    http://www.cellularitalia.com/comu/comu030409b.php

    erg mobile utilizzerà la rete del gestore vodafone.

  8. La frase di Andrea Trapani è chiaramente riferita all’ennesimo gestore virtuale, Clementina dice che sarà differente rispetto agli altri MVNO… Staremo a vedere ma, visti i tanti virtuali italiani, non ci si può aspettare chissà quale novità!

  9. @ carlo e fabrizio: anche se in maniera poco chiara era ovviamente riferita al fatto che si aggiungeva un altro gestore virtuale con “business core” esterno alla telefonia 😉

    Erg Mobile usa rete Vodafone, EnelMia Wind. Ma per ora il tutto sembra indifferente per le offerte finali… sic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: