12: la telenovela si chiude a 1,20 euro

Scende, non scende, scende, non scende… il tormentone dei prezzi dei servizi 12 finalmente arriva alla fine.
L’Autorità per le Comunicazioni abbassa a 1,20 euro, 30 centesimi meno di prima, il prezzo massimo al minuto per le chiamate per i servizi informazione da rete fissa. È quanto si legge in una nota dell’Authority che riferisce come la Commissione infrastrutture e reti dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduta da Corrado Calabrò, relatori Roberto Napoli e Stefano Mannoni, «ha deliberato la riduzione dei prezzi massimi delle chiamate per i servizi informazione elenco abbonati da rete fissa. Il prezzo massimo stabilito è 1,20 euro al minuto, esclusa l’Iva».

La delibera «prevede anche norme più restrittive per il completamento di chiamata che potrà essere effettuato solo su consenso esplicito del cliente».

Una risposta a “12: la telenovela si chiude a 1,20 euro”

  1. quindi conferma e migliora (sembra non ci sia lo scatto alla risposta, ma va letto per benino) la prima uscita di agcom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.