3, impossibile chiamare

Le prime avvisaglie in mattina, Mondo3 e altre fonti attendibili, poi l’amara realtà. Neanche il mio telefono 3 mi permette di chiamare. Ora mentre aspettiamo che tutto torni in regola non dimenticatevi la Carta dei Servizi 3:

Art. 24 – Indennizzi
Nei casi di mancato rispetto da parte di 3 dei principi, obblighi ed impegni sanciti da questa Carta, il Cliente ha diritto ad un indennizzo di entità commisurata alla durata del disservizio e ai volumi di traffico sviluppati, come da tabella, sempre che la richiesta di indennizzo venga inoltrata entro 90 giorni dal verificarsi dell’evento contestato:
Irregolare funzionamento del servizio: E’ forfettario di 10.00 €

17 risposte a “3, impossibile chiamare”

  1. problemi di funzionamento della linea telefonica 3, la mia utenza telefonica 3 è : 3938688***.
    Distinti saluti Max

  2. Caro Massimo, l’ho letta molto bene e spero lo abbia fatto anche chi dovrà fare mai il reclamo. So benissimo a quale articolo ti riferisci e probabilmente non a tutti si è risolto entro il giorno lavorativo, a meno di non pensare che tutto il mondo legga M3 e MB e switchi da 3 a Tim per riavere la linea eheh

  3. Perchè non siete più chiari ? Si può fare o no la richiesta ? Il mio black-out (prima di scoprire il “trucco” dello switch) è stato di circa tre ore !

  4. grazie per chi mi ha inserito gli asterischi nel mio prec. messaggio……..

  5. Giovanni con molta probabilità la 3 si appellerà (giustamente) all’articolo 8 della stessa carta dei servizi: 3 si impegna a risolvere eventuali guasti tecnici entro il primo giorno non festivo successivo alla segnalazione. Nel caso di guasti di particolare complessità l’impegno è di risolverli il più velocemente possibile. 3 è obbligata ad intervenire in caso di irregolarità nel collegamento telefonico. Non sono di sua competenza eventuali guasti del terminale, ove non espressamente disciplinato altrimenti nel contratto con il Cliente. Ove possibile, e nel rispetto della sua privacy, il Cliente sarà informato sui tempi necessari per l’intervento. Nei casi di manutenzione programmata potrebbe essere necessario interrompere momentaneamente il Servizio, ma i Clienti interessati saranno informati almeno con 48 ore di anticipo mediante annunci sui quotidiani locali, affissioni o appositi messaggi sul telefono mobile. Nel caso non siano osservati i predetti termini, il Cliente ha diritto agli indennizzi previsti da questa Carta.

    Al di là del fatto che in tempi relativamente recenti (ricordo distintamente un paio di casi) non è stata così scrupolosa, ma in tale evenienza c’è da considerare fino a quando si è potratto il guasto per la singola linea. Se ha superato il primo giorno non festivo, ossia oggi, dalla segnalazione la richiesta tramite art. 24 è lecita. Tra l’altro è interessante come dietro a un guasto così imponente a livello nazionale si vada magari a negare risarcimenti a clienti con piu’ o meno grandi volumi di traffico che hanno avuto invece un procurato danno piuttosto evidente. Comunque l’articolo 8 così parla.

  6. Grazie AnfreA.
    Ma proprio l’art. 8 che tu riporti recita:
    “Ove possibile, e nel rispetto della sua privacy, il Cliente sarà informato sui tempi necessari per l’intervento. Nei casi di manutenzione programmata potrebbe essere necessario interrompere momentaneamente il Servizio, ma i Clienti interessati saranno informati almeno con 48 ore di anticipo mediante annunci sui quotidiani locali, affissioni o appositi messaggi sul telefono mobile. Nel caso non siano osservati i predetti termini, il Cliente ha diritto agli indennizzi previsti da questa Carta.”

    Essendosi trattato non di guasto ma di riprogrammazione del sistema (a dettadella stessa TRE) non avevamo, dunque, diritto di essere informati ? Vi ricordo che si è sempre potuto ricevere (sia SMS che telefonate!).

    I termini non mi pare che siano stati osservati e quindi, secondo me, … IL CLIENTE HA DRITTO ALL’INDENNIZZO !

  7. Ottimo spunto, davvero! Grazie Giovanni. Comunque sia sarebbe un bel biglietto da visita per H3G indennizzare coloro che ne hanno fatto richiesta a prescindere, il guasto/problema è stato di quelli importanti (e fastidiosi) seppur comprensibile nella vita di gestione di un gestore.

  8. AndreA, la carta servizi all’articolo 8 prevede 24 ore di tempo per risolvere un problema (che, mi pare abbastanza evidente, non è stata una manutenzione programmata) e quindi l’articolo 24 non può essere invocato.

    Secondo me servirebbe anche molta più cautela a ipotizzare la dimensione dell’incoveniente: 30-40 persone che scrivono sui forum può voler dire moltiplicare per 10-100-1000-10000-100000 per arrivare al numero reale. Di certo non si è trattato di un fenomeno esteso (ne avrebbero parlato i giornali: ricordi il blackout di Tim finito un paio di anni fa sulla stampa), no?

  9. Beh non ho come raffronto solo il mondo dei forum, personalmente con un vasto giro di conoscenze non c’era una persona una che avesse linea con la propria usim 3. Sicuramente non è un valore statistico attendibile, lo so bene, ma neanche così minimizzabile. Tra l’altro qui non ci si capisce, dal call center 3 sono arrivate risposte che hanno ammesso e negato tutto e il suo contrario… tra cui lo stesso art. 8 che – in seguito ad alcune risposte ricevute – ha perfino trovato applicazione proprio grazie alla 3 (vedasi l’esempio di Giovanni) per alcuni clienti che avevano avuto quella risposta alle loro richieste di rimborso.

    Comunque sottolineo che mancava la base di un collegamento telefonico, ossia la possibilità di telefonare… prendo nota con piacere che per fortuna non ha riguardato tutti, ma è stato “solamente” non troppo esteso.

  10. Io sollevavo un altro punto, però: l’art.8 dice “se hai problemi dacci 24 ore di tempo per risolverli”, il 24 dice “ti rimborso se non rispetto quanto dico”, ergo mi impegno a rimborsarti se hai problemi per più di 24 ore. Hai notizie di disservizi superiori alle 24 ore? Se sì= rimborso “obbligato”, se no = facoltà di h3g.

    Quanto alle “vaste conoscenze”, anche se arrivi a contare 50 persone, non potrai mai concludere che il problema è stato piccolo, medio, grande, grandissimo, totale… sei d’accordo? Minimizzare no, ma parlare di catastrofe globale nemmeno.

  11. Non leggo di nessuna catastrofe generale, anzi parlavo che è successo “anche a me” dopo alcune segnalazioni già apparse sul web.
    Tra l’altro concordo sul fatto che qualunque numero possa mai portare non sia un campione statistico affidabile. Comunque la vasta serie di contatti è ben ampia di 50 segnalazioni, anche perchè non si è fermata solo ai conoscenti ma è stata strutturalmente molto piu’ vasta e ha riguardato anche parte di un lavoro redazionale che già svolgo (e noto al blog).

    L’articolo 8, infine, dice anche se questi lavori sono programmati (alcune persone hanno ricevuto questa risposta con tanto di tracking) ci deve essere un preavviso. Comunque sia è stata gestita male e le diverse prese di posizione su uno stesso guasto hanno provocato molta piu’ disinformazione e caos di quanto non possano avere fatto due blogger e qualche forum.

  12. Mi inserisco nella discussione per incollare un commento che ho riportato in modo identico su mobileblog, dopo che mi era stata incollata la risposta che oggi il callcenter da a chi ha richiesto il rimborso. Cosa più importante del preambolo che ho fatto, sono in realtà le ultime due righe.


    Sì, ho ricevuto qualche mail che me lo diceva. Che strano, le risposte di ieri davano i 10€ (qualcosa tipo “le verrà accredito in breve tempo, bla bla”), oggi sono tutte negative.
    Mi pare strano perché ho letto in alcuni forum che molti utenti, in conversazioni intercorse con gli assistenti al 133, si sono sentiti dire che il rimborso spetterà a tutti coloro che hanno ricevuto il disagio, in modo automatico.

    Se davvero l’utenza che ha coinvolto il blackout è così esigua, la figura sarebbe stata migliore nel chiudere un occhio e dare questi 10€ di traffico (che ricordo, sono traffico, non assegni o pagherò). Peccato

    É vero, allora è facoltà di h3g decidere, però prima di una decisione simile andrebbe valutato il riscontro con l’utenza (chiaramente se uno si vede 10€ dice “però dai.. non ha funzionato nulla una mattinata, almeno sono onesti) e andrebbe informato il personale che, nelle risposte, prima promette (“daremo i 10€”), poi inventa (“è stata azione programmata”) e poi nega tutto (“niente rimborso”).

    Mi ripeto, se è un numero così esiguo, il rimborso sarebbe stato un buon contentino.
    Ciao a tutti,

  13. Ad alcuni amici é già arrivato ieri un sms con relativo accredito di 3 euro come rimborso per l’accaduto, mi sembra al di là del regolamento un bel gesto da parte di 3 che in questi tempi è da apprezzare!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: