La (prima) sim Telepass Mobile

La sim Telepass Mobile
La sim Telepass Mobile

Ci sono ricascato. Sicuramente non è la prima sim Telepass Mobile come scrivo nel titolo, anche perchè l’amico Carlo mi ha anticipato in mattinata. Comunque attirato dalle novità ho preso un’altra sim di un gestore virtuale (molto virtuale), o meglio che tale punta a diventare. Perchè Telepass Mobile – come anticipato già negli scorsi articoli – è tutto tranne che un gestore a sè stante. Usa la rete di Wind per offrire… i servizi Wind. Già detto, ma vediamo qualche dettaglio in più.

Si trova nei Punti Blu di Autostrade per l’Italia. Da un paio di settimane, secondo gli addetti. Anche se la pubblicità ufficiale dovrebbe partire lunedì prossimo. Attenzione alla disponibilità, non tutti i Punti Blu potrebbero esserne provvisti. Occhio alle promozioni in corso: oltre al raddoppio delle ricariche per chi fa MNP, per i clienti Telepass Premium – fino al 31 agosto – la sim è totalmente gratuita con 5 euro di traffico al suo interno. Provato personalmente stamani.

Nella veloce galleria fotografica che segue si nota che il brand Telepass Mobile caratterizza la confezione della sim e la grafica della stessa carta. Dove è ben presente anche il logo Wind.

La copertina della confezione Telepass Mobile
La copertina della confezione Telepass Mobile

Tutto il resto però è Wind. Il contratto in primis, tanto che la sim ora fa parte della mia anagrafica già esistente con il gestore arancione. E’ Wind anche il menù servizi della sim, è Wind il controllo tramite flash message del costo chiamata e del credito. Sono Wind i servizi che posso attivare: ad esempio gli MMS. Non si possono invece attivare le opzioni Wind, tipo quelle legate all’autoricarica (“Pieno”) e/o alle offerte “Noi”.

E’ Wind invece per il sistema di tariffazione. Chiamare una sim Telepass Mobile rientra, per i clienti Wind, nei minuti e SMS di eventuali bundle di offerte dedicate come a sua volta una chiamata proveniente DA clienti Telepass Mobile NON ricarica l’opzione Pieno Wind.

Detto tutto questo si può affermare con certezza che Telepass Mobile NON è un gestore virtuale, è alla stregua tra un ESP e una tariffa dedicata…

Codice a barre MVNO Telepass
Codice a barre MVNO Telepass

L’immagine del codice a barre è forse l’unica dove, pretestuosamente, Telepass Mobile si può (auto)definire un MVNO. Siamo onesti non lo è, non ne ha neanche la parvenza.

Si spera nei futuri servizi, anticipati dalla Carta dei Servizi e dai simpatici operatori di Autostrade. Servizi che si baseranno su informazioni relative al traffico e quanto è legato al mondo autostradale. Saranno gratuiti? E’ stata la mia prima domanda, schietta la risposta: “Ufficialmente non lo sappiamo, ma ci dovrebbe essere un canone “light” intorno ai 2 euro al mese.“. Vedremo nel futuro. Certo ad oggi è una sim con i colori di Autostrade per l’Italia. Un altro tassello nel mondo dei virtuali. L’1% della quota del mercato è ancora lontano, se si continua così quella percentuale rischierà di restare lontana ancora a lungo.

Telepass Mobile powered by Wind
Telepass Mobile powered by Wind

PS: Dimenticavo. All’improvviso riusciamo a capire di avere veramente Telepass Mobile tra le mani. Quando? Quando la inseriamo in un cellulare dove riesce ad apparire la scritta Telepass. Ma nessun timore, “sotto” c’è Wind. In tutto e per tutto… perfino nelle numerazioni che NON sono dedicate. Io ho avuto un 327, ma c’erano sim con prefisso 388 etc. etc. totalmente random. Come le sim Wind, appunto.

Il display di un Nokia con la sim Telepass
Il display di un Nokia con la sim Telepass