Le buone notizie del 1° luglio 2010

Giornata ricca di buone notizie quella odierna per la telefonia mobile.

Da oggi, giovedì 1° luglio, infatti succede che:

  1. calano i costi di interconnessione nella telefonia mobile italiana secondo la tabella AgCom
    €cent/minuto Dal

    1/07/2009

    Dal

    1/07/2010

    Dal

    1/07/2011

    Dal

    1/07/2012

    H3G 11,0 9,0 6,3 4,5
    TIM 7,7 6,6 5,3 4,5
    Vodafone 7,7 6,6 5,3 4,5
    Wind 8,7 7,2 5,3 4,5
  2. diminuiscono i costi da rete fissa Telecom per chiamare i cellulari italiani;
  3. si applicano i nuovi prezzi dell’Eurotariffa, le chiamate ricevute scendono a 18 centesimi iva compresa mentre quelle uscenti si attestano a 46. Inoltre arriva il blocco automatico per le connessioni internet in roaming UE, oltre al trasferimento gratuito in segreteria delle comunicazioni all’estero.
  4. La tariffa 3Power 10 non ha più canone, è senza costi aggiuntivi per tutti confermandosi la “miglior tariffa” senza scatto alla risposta e calcolata sui secondi effettivi di conversazione del mercato italiano.

Non male vero questo inizio di mese? 😉

4 risposte a “Le buone notizie del 1° luglio 2010”

  1. Io ho un’opinione leggermente diversa. Il costo di terminazione rappresenta un costo per il gestore da cui si origina la telefonata ma un ricavo per quello in cui questa termina.

    Ci sarà uno sgonfiamento complessivo dei conti economici degli operatori italiani. La diminuzione dei ricavi di terminazione deve essere assorbita da un efficientamento dei costi dei gestori o in alternativa da una riduzione dei margini. Ritengo entrambe queste opzioni piuttosto distanti dalla realtà. I gestori difficilmente vorranno vedersi ridurre l’utile o peggio (nel caso della 3) aumentare le perdite. Non parliamo poi dell’efficienza visto che, l’unica leva che sanno utilizzare è quella sul personale interno o esterno. Hanno già spostato i call center all’estero, licenziato il licenziabile… più di così ci sarebbe solo la riduzione dei benefit per i dirigenti (e la vedo molto dura!).
    A mio parere si inventeranno nuovi costi occulti o palesi da appioppare ai clienti.

    Costi di “prima” attivazione delle opzioni… call center a pagamento palese (H3G) o mascherato (Vodafone)… costi di mantenimento in vita della SIM (e qui siamo nella fantatelefonia) o chissà cos’altro!

    Io, da consumatore, non esulterei tanto presto.

  2. Fondamentalmente la penso come te, anche se cerco di vedere – almeno per ora in casi di operatori “dominant” come Telecom – l’effetto volano iniziale di una tale riduzione. Concordo sul fatto che sia tutt’altro che scontato che la riduzione dell’interconnessione porti a prezzi nominali al minuto più bassi.

  3. Sembra che le buone notizie di luglio siano finite: mondo3.com/3-italia/2010-07-03-rimodulata-lopzione-super-internet-senza-avviso.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: