I clienti mobili italiani: dati 2008

I dati sono quelli forniti da Informa Telecom & Media World Cellular Information Service sulla pubblicazione “Mobile World Focus 2009” e si riferiscono a settembre 2008.

Il mio sospetto è che siano stati forniti dagli stessi gestori mobili, ma vi riassumo in due tabelle quanto emerge per l’Italia.

Clienti GSM: Italia 2008

NOTA: I clienti totali GSM italiani sono al settembre 2008 60.619.560 contro i 62.808.300 di 12 mesi prima: in calo del 3,48% rispetto al settembre 2006, rappresentato comunque una capacità di penetrazione del 102,96% sul mercato.

Clienti UMTS: dati 2008

NOTA: I clienti totali UMTS italiani sono al settembre 2008 26.141.880 contro i 21.301.300 di 12 mesi prima: in aumento del 22,72% rispetto al settembre 2006, rappresentato comunque una capacità di penetrazione del 44,4% sul mercato.

Da notare che nella contabilità mancano i dati degli MVNO (che comunque sembrano per ora quasi trascurabili, nda) e soprattutto come i gestori con doppia licenza GSM/WDCMA (ossia Tim, Vodafone e Wind) distinguano i loro clienti tra le due tecnologie: probabilmente fanno riferimento alla rete con cui di solito si registrano.

Di sicuro è da segnalare la grande crescita di Wind, l’unica incontrovertibile dall’analisi dei due dati. E poi una piccola sorpresa: Vodafone 1° gestore UMTS al posto di H3G… seppur per soli 4.000 clienti.

3 risposte a “I clienti mobili italiani: dati 2008”

  1. Sarebbe da chiedersi quanti dei clienti Vodafone usano i servizi “evoluti” dell’Umts! Credo che i dati direbbero ben altro! Son convinto che chi ha il cellulare Vodafone Umts non lo usi come chi ha la 3… anche perchè non converrebbe! Basta vedere le offerte a tempo di Vodafone contro quelle a volume di 3: scaricare la posta con Vodafone costa uno scatto di 15 minuti, con 3 solo qualche kb!

  2. Cmq sono molti: al di là che i gestori non chiariranno mai come “distinguono” i clienti GSM da quelli UMTS, è altrettanto certo che tutti i gestori – specie Vodafone i servizi “Live” – puntano molto alla nuova tecnologia con terminali creati ad hoc per far utilizzare le proprie applicazioni avanzate… e qualcuno lo fa, come ben sai, anche in maniera non del tutto consapevole.

  3. Vabbè, ma bisognerebbe anche citare le percentuali del clienti UMTS sul totale, per capire il successo di una strategia volta ad acquisire clieti evoluti.

    Wind sta messa peggio perchè punta ad un target diverso dagli altri, allo stesso modo Tre se lo pone come UNICO target… quindi il 100% dei suoi clienti sono UMTS, anche se sappiamo bene tutti che questo non vuol dire che i clienti USINO anche l’UMTS per i servizi esclusivi che offre…

    Vodafone spicca tantissimo, ma a mio parere a sconvolgere parecchio è la scarsissima performance di Tim.
    Farà anche 6milioni di clienti UMTS contro i 2,3 di Wind, ma Wind ha il 17% dei clienti “evoluti” sul totale, Tim il 23%, Vodafone il 45% ed oltre…

    Non mi sembra che Tim abbia mai cercato lo stesso target di clienti di Wind, ma semmai un target più simile a quello di Vodafone, ma vedo che i risultati non sono della stessa portata… 😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: